Accedi all'area riservata





Hai perso la password?

Contattaci

ACCONTO NOVEMBRE 2019

Giovedý 21 Novembre 2019

GLI ACCONTI DI IMPOSTA PER IL 2019

 

 

Il prossimo 2 dicembre 2019 (il 30 novembre cade di sabato) scade il termine di versamento del secondo acconto delle imposte dirette e dell’Irap dovute per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019.

L’articolo 58, D.L. 124/2019 ha disposto un cambiamento delle regole di determinazione degli acconti (Irpef, Ires e Irap) con il metodo storico, con effetto già dal versamento dei secondi acconti di imposta per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019.

La nuova disposizione normativa non interessa tutti i contribuenti bensì solamente:

a)    i contribuenti che esercitano attività economiche, in forma di impresa o di lavoro autonomo, per le quali sono stati approvati gli Isa, prescindendo dal fatto che gli Isa siano o meno applicati (con esclusione dei soli contribuenti che presentano la causa di esclusione “3” in quanto dichiarano ricavi o compensi di ammontare superiore a 5.164.569 euro);

b)    i soggetti che partecipano, ai sensi degli articoli 5, 115 e 116, Tuir a società, associazioni e imprese che rientrano nel punto a).

 

I metodi per il calcolo degli acconti

L’acconto dovuto dai contribuenti può essere determinato con due differenti metodologie:

1)      metodo storico: il versamento si determina applicando una percentuale alle imposte determinate per il precedente anno 2018;

2)      metodo previsionale: il versamento dovuto può essere ridotto ove si ritenga che le imposte dovute per l’anno 2019 siano inferiori rispetto a quelle del precedente esercizio. Ovviamente, se il conteggio si dovesse rivelare errato, l’Agenzia potrà irrogare le sanzioni canoniche (30%, ridotto al 10% se viene pagato l’avviso bonario), salvo non si provveda a rimediare con l’istituto del ravvedimento operoso.

Lo Studio ha provveduto a conteggiare gli acconti con il metodo storico, salvo il caso in cui il Cliente intenda richiedere il ricalcolo.

Come di consueto provvederemo a trasmettere tramite il servizio Entratel le deleghe dei contribuenti che hanno autorizzato il servizio.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

                Distinti saluti

 

info

Condividi su:  
   

Tutte le news & eventi