Accedi all'area riservata





Hai perso la password?

Contattaci

NOVITA' LEGGE DI BILANCIO 2017

Martedý 06 Febbraio 2018

Nella tabella che segue si presentano le ulteriori disposizioni della legge di Bilancio 2017.

Comma

Lettera

In sintesi

2

 

Sterilizzazione incremento aliquote Iva

Per l’anno 2018 rimangono invariate le aliquote Iva del 22% e del 10%, rinviandosi così l’eventuale aumento alle successive annualità, fatto salvo l’eventuale reperimento delle necessarie risorse per la copertura.

16

 

Cedolare secca e contratti a canoni concordati

La cedolare secca con aliquota ridotta al 10% è prorogata sino al 2019.

Il beneficio, opzionale, interessa i contratti a canone concordato (articolo 2, comma 3 e 8 L. 431/1998) relativi ad abitazioni:

  • site in Comuni ad alta tensione abitativa;
  • site in Comuni per i quali sia stato deliberato lo stato di emergenza nei 5 anni precedenti il 28 maggio 2014;
  • site in Comuni colpiti da eventi eccezionali, anche senza tensione abitativa;
  • concesse in locazione per soddisfare le esigenze abitative di studenti universitari.

19

 

Iva ridotta 10% e beni significativi

Con norma di interpretazione autentica, in tema di applicazione dell’aliquota Iva ridotta al 10% per gli interventi di recupero di fabbricati abitativi in cui sono impiegati beni significativi, si prevede che:

  • nel calcolo della base imponibile si debba tenere conto dell’eventuale presenza di parti staccate, solo nel caso in cui le medesime non abbiano una propria autonomia funzionale;
  • il valore del bene significativo (e delle eventuali parti staccate non funzionalmente autonome) va determinato sulla base dell’accordo tra le parti, fermo restando il rispetto del costo di acquisto o del costo della materia prima e della manodopera impiegata per la realizzazione;
  • nella fattura si deve specificare anche il valore del bene significativo impiegato nel conteggio.

28

a

Incentivi al trasporto pubblico: detrazione per abbonamenti

È concessa la detrazione dall’anno 2018 al 19% per la spesa per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale per un importo non superiore a 250 euro.

116

 

Deduzione Irap lavoratori stagionali

Si prevede, per l’anno 2018, la piena deducibilità ai fini Irap del costo dei lavoratori stagionali impiegati per almeno 120 giorni per 2 periodi di imposta, a decorrere dal secondo contratto stipulato con lo stesso datore di lavoro nell'arco temporale di 2 anni a partire dalla data di cessazione del precedente contratto. La deduzione, a regime, è invece pari al 70% del costo.

132

 

Bonus Renzi 80 euro

Si elevano le soglie reddituali a scaglioni (da 24.000 a 24.600 e dal 26.000 a 26.600) per l’accesso al c.d. bonus 80 euro, ferma restando la misura del credito, pari a 960 euro annui. Le modifiche interessano l’articolo 13, comma 1-bis, Tuir.

252-253

 

Reddito figli a carico di età non superiore 24 anni

Integrando l’articolo 12, comma 2, Tuir, si eleva, a partire dal 1° gennaio 2019, da 2.840,51 a 4.000 euro, il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico, limitatamente ai figli di età non superiore a 24 anni.

319-321

 

Bonus librerie

A decorrere dall'anno 2018, agli esercenti attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri nuovi e/o usati in esercizi specializzati (codice Ateco principale 47.61 o 47.79.1) è riconosciuto, nel limite di spesa di 4 milioni di euro per l'anno 2018 e di 5 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2019, un credito d'imposta (nei limiti del “de minimis”) parametrato:

  • agli importi pagati a titolo di Imu, Tasi e Tari con riferimento ai locali dove si svolge la medesima attività di vendita di libri al dettaglio;
  • nonché alle eventuali spese di locazione o ad altre spese individuate con apposito decreto attuativo, anche in relazione all'assenza di librerie nel territorio comunale.

Il credito d'imposta è stabilito nella misura massima di 20.000 euro per gli esercenti di librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite e di 10.000 euro per gli altri esercenti.

Il credito d'imposta:

  • non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e del valore della produzione ai fini dell’Irap;
  • non rileva ai fini del pro rata di indeducibilità degli interessi passivi e delle spese generali;
  • è utilizzabile esclusivamente in compensazione, presentando il modello F24 solo attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle entrate, pena lo scarto dell'operazione di versamento, secondo modalità e termini definiti con provvedimento del direttore della medesima Agenzia delle entrate.

Con apposito decreto attuativo, da adottare entro 60 giorni a decorrere dal 1° gennaio 2018, sono stabilite le disposizioni applicative, anche con riferimento al monitoraggio e al rispetto dei limiti di spesa.

367

 

Esenzione compensi sportivi dilettanti

Modificando l’articolo 69, Tuir, si prevede che siano escluse da imposizione, nei limiti di 10.000 euro (rispetto ai precedenti 7.500 euro) le somme erogate da:

  • Coni;
  • Federazioni sportive nazionali;
  • Unire (Unione nazionale per l’Incremento delle razze equine);
  • enti di promozione sportiva;
  • qualunque organismo, comunque denominato, che persegua finalità sportive dilettantistiche, riconosciuto dai predetti enti

ai seguenti soggetti:

  • atleti, arbitri e guardalinee;
  • cronometristi;
  • personale sanitario;
  • accompagnatori delle squadre e degli arbitri;
  • dirigenti delle Federazioni sportive;
  • personale amministrativo che collabora con la società o con l’ASD.

Continuano a non essere tassati, senza concorrere alla nuova soglia dei 10.000 euro, i rimborsi spese documentati per vitto, alloggio, viaggi e trasporti, sostenuti per trasferte effettuate al di fuori del territorio del Comune.

768-770

 

Detrazione polizze per calamità naturali

È prevista la detrazione del 19% per i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate relativamente a unità immobiliari a uso abitativo.

Le disposizioni si applicano solo alle polizze stipulate a decorrere dal 1° gennaio 2018.

997-998

 

Rivalutazione terreni e partecipazioni

Riaperta la possibilità di rivalutazione delle quote di partecipazione (non negoziate in mercati regolamentati) e dei terreni (edificabili e non), mediante il pagamento di un’imposta sostitutiva dell’8%.

I riferimenti sono quelli canonici:

  • possesso del bene da rivalutare al 1° gennaio 2018;
  • data ultima di giuramento della perizia al 30 giugno 2018;
  • data di scadenza del pagamento della sostitutiva o della prima rata al 30 giugno 2018;
  • possibilità di versamento delle somme in 3 rate annuali, con maggiorazione di interessi.

1134-1135

 

Proroga Sistri

Si proroga fino al 31 dicembre 2018, il periodo in cui:

  • continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri);
  • non si applicano le sanzioni relative al sistema medesimo.

1144

 

Canone Rai per uso privato

Estesa al 2018 la riduzione a 90 euro del canone di abbonamento Rai per uso privato.


Condividi su:  
   

Tutte le news & eventi